Cappella monumentale dei sacerdoti

Cappella-monumentoLa Cappella dei sacerdoti un’opera dell’architetto Attilio Lapadula
Il prof. arch. Attilio Lapadula è nato a Pisticci (MT) l’8 febbraio 1917.
Dopo essersi laureato nel 1940 a Roma, presso la facoltà di Architettura della Sapienza
cominciò una carriera universitaria (1940-1981)presso la cattedra di Urbanistica della Facoltà di Architettura. Nel 1959 conseguì la libera docenza in Urbanistica. Nel 1948 sposò Maria Grazia Oliva dalla quale avrà tre figli Bruno Filippo, Nicoletta e Donatella. All’inizio degli anni sessanta ha voluto donare un originale progetto alla Parrocchia di Quero per la realizzazione della cappella dei sacerdoti a lungo desiderata dalla popolazione del posto. Il progetto della Cappella del Cimitero di Quero gli fu commissionato da mons. Angelo Maddalon. Attilio regalò volentieri il proprio lavoro perché era legato a Quero, dove vi era la casa dei genitori di sua moglie, e dove nel 1948 era stato celebrato il suo matrimonio da mons. Alessandro Maria Gottardi, futuro arcivescovo di Trento.
Il progetto di Quero, come quelli di tutte le altre chiese progettate da Attilio, era basato su forme geometriche semplici dove lo spazio, in positivo o in negativo, è disegnato dalla luce, alla quale attribuiva un profondo significato religioso.
Nel corso di un’intensa attività scientifica e professionale conclusasi nel 1981, Attilio realizzò numerosissimi edifici, firmò vari Piani Regolatori, insegnò Urbanistica per quasi 40 anni presso la facoltà di Architettura di Roma e condusse studi sulla storia urbanistica di Roma e del suo territorio. Proprio per quest’ultima attività il comune di Roma gli ha voluto dedicare una strada.
Sul bollettino parrocchiale del settembre 1967 l’arciprete don Angelo Maddalon scriveva: Domenica 27 agosto 1967 è stata fatta la solenne inaugurazione della Cappella in cimitero, dove si potranno celebrare le sante messe e dove saranno sepolte le salme dei sacerdoti.
Questa entusiastica descrizione dell’arciprete è forse il miglior spunto da cui parte l’attuale progetto di recupero della cappella.

Nascita del “Comitato per ristrutturazione Quero 13”
Il 18 maggio 2011 è nato il “Comitato per Ristrutturazione Quero 13” con la finalità principale di raccogliere fondi per la ristrutturazione della cappella dei sacerdoti all’interno del cimitero comunale di Quero. La Cappella è un mirabile esempio di architettura moderna che tutta la Comunità ha la fortuna ed il privilegio di avere all’interno del proprio territorio.
La si può definire l’unico esempio di architettura sacra in stile moderno che si può incontrare entrando in provincia di Belluno dal basso Feltrino.
Possiamo con orgoglio dire che è andato tutto a buon fine, con la soddisfazione della popolazione tutta.

(Fonte: Cése e Césete del Comune di Quero di Alberto Coppe – ed. DBS Seren del Grappa (BL))

cesecesete